top of page

Le Acli Catania presenti alla Giornata nazionale in ricordo delle vittime delle mafie


Giornata nazionale in ricordo delle vittime delle mafie


Catania - Martedì 21 Marzo alle ore 20.00, presso le scalinate del Palazzo di Giustizia di Catania, le studentesse e gli studenti di molte associazioni studentesche e culturali catanesi organizzano un sit-in fiaccolata in memoria delle vittime della mafia.


In occasione della “Giornata nazionale della memoria e dell'impegno in ricordo delle vittime delle mafie” istituita dalle Camere, la comunità studentesca universitaria, promotrice catanese dell’iniziativa, invita tutte le ragazze e i ragazzi delle scuole di ogni ordine e grado e dell’Università degli Studi di Catania a partecipare alla manifestazione nazionale in ricordo delle vittime della mafia, già organizzata negli anni scorsi dall'Associazione Libera. Durante il corso della serata saranno accese delle candele e saranno ricordati i nomi di tutte le donne e degli uomini morti per mano delle mafie. L’intento è mantenere vivo l’importanza dell’impegno quotidiano di ogni singolo cittadino, dal più giovane al più anziano, nella lotta alla mafia e agli atteggiamenti mafiosi e valorizzare gli esempi coraggiosi di coloro che, applicando la legge e il buon senso, combattono nel silenzio tutti i fenomeni e gli episodi di aggressione mafiosa.


La serata sarà accompagnata dagli studenti di Radio Zammù dell’Università di Catania e dagli interventi delle autorità civili e della associazioni. Gli interventi saranno accompagnati da esibizioni musicali e teatrali per rimarcare il legame tra la bellezza dell'arte e la legalità. In conclusione, verranno letti simbolicamente i nomi delle vittime della mafia.


“La necessità e il dovere di ricordare i nomi delle vittime della mafia dovrebbe far parte della formazione di qualsiasi cittadino. Un grande uomo una volta disse che la mafia non si combatte solo con ottimi magistrati ma anche con bravissimi maestri d'asilo. Ed è per questo che dobbiamo estirpare la cultura mafiosa che ancora oggi invade la nostra terra. Qui non facciamo retorica. Qui vogliamo dare un forte segnale di cambiamento che proviene dai giovani che devono riscoprirsi forza rinnovatrice per tutta la società”, afferma Giuseppe Trovato, coordinatore dell’iniziativa.


L'invito a partecipare è esteso a tutte le associazioni attive nella Città di Catania, perché la lotta alla mafia non è una questione di colore politico ma un movimento di popolo capace di unirsi, al di là di ogni ideale o appartenenza politica, contro le mafie.


Tale iniziativa è promossa dall'associazione Nike, dalla Consulta degli Studenti e dalle seguenti associazioni studentesche e culturali: Acli CATANIA, Radio Zammù, ACTEA, Agifar, Aisfa, Alleanza Universitaria, Arcadia, Attivamente, Azione Universitaria, Comunità di Sant’Egidio, Crediamoci, Elsa UNICT, ESN, Giovani delle Acli, HYGEA, I Briganti, INMED, IURIS, Koiné, La Finestra, Libertas, Rete degli Studenti Medi Catania, Sanilab, SEMU, Sikè, Giovani Democratici di Catanai, Università Popolare, We Love Unict, Sos Unict, Orizzonte Italia Leo Club Catania Gioeni, Rotaract Zona Etna. Inoltre è patrocinata dall’Università degli Studi di Catania, dall’Ersu di Catania e del CUS, e con la partecipazione del Presidio Universitario di Libera.


STUDENTI UNICT

Le associazioni che volessero aderire all'evento possono inviare mail a informazioni.nike@gmail.com o contattare Giuseppe Trovato 3450268100




9 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page