foto sito

CATANIA – Lavoro, giovani e futuro. Sono state queste le tematiche su cui si è svolto, mercoledì 7 giugno, il XXV Congresso provinciale “Giovani delle Acli Catania”, dal titolo “Al passo con il futuro”, presso la sede delle Acli di Corso Sicilia 111. All’incontro è stato nominato all’unanimità il giovane studente universitario di Giurisprudenza Vincenzo Coppola come coordinatore provinciale dei Giovani delle Acli, che prende il testimone dall’uscente Andrea Moschella. Per Moschella tanti i successi raggiunti in questi anni, primo tra tutti la creazione dello sportello Uni-Acli, con l’obiettivo di aiutare i giovani studenti universitari a districarsi nella burocrazia universitaria e non solo. Per il neo eletto Coppola, onorato dell’incarico ricevuto “occorre fare rete, poiché solo così è possibile guardare con ottimismo al futuro”.

Una sala gremita di giovani, che per l’occasione hanno potuto non solo ascoltare le parole, le testimonianze dei relatori, ma anche confrontarsi con quest’ultimi. Per il presidente provinciale delle Acli di Catania, Agata Aiello, l’incontro è stato un momento di riflessione: “Vedendo questa sala colma soprattutto di giovani mi rendo conto di quanto sia scorretto etichettarli come disinteressati e superficiali. La loro presenza qui – ha concluso Aiello – è testimonianza della loro passione e del loro entusiasmo nell’affrontare la realtà e soprattutto il futuro, con serietà e impegno”. Presente all’incontro anche Matteo Bracciali, coordinatore nazionale dei Giovani delle Acli, che ha sottolineato l’importanza che al giorno d’oggi ha mettersi in gioco, scommettendo su se stessi.

Santino Scirè (Presidenza nazionale Acli con delega al lavoro) dopo essersi complimentato con il lavoro svolto in questi anni dai Giovani delle Acli di Catania ha affermato: “Il vero valore aggiunto, nei giorni nostri, è quello di alimentare l’esperienza dei giovani in tutte le comunità. Il nostro compito è quello di collaborare insieme per poter realizzare qualcosa di concreto”.

 

A seguire tanti gli interventi di giovani che, raccontando le proprie esperienze, hanno testimoniato il proprio impegno a livello locale in ambito culturale, universitario, associativo e anche lavorativo: Angelo Alu’ (presidente Generazione Ypsilon- #diritto di accesso); Antonello Costanzo (Sognatori concreti); Alfio Parisi (Animatore di comunità progetto Policoro Arcidiocesi di Catania); Mirko Viola (Componente Ufficio di presidenza Consulta giovanile di Catania).

Share This Story!

Nessun Commento

You can post first response comment.

Leave A Comment

Per favore inserisci il tuo nome Per favore inserisci un indirizzo email valido Please enter a message.